«Così portiamo il mare in mezzo al cemento del nostro centro storico»

reggio emilia. “Se Reggio Emilia avesse il mare?’’. È questo il titolo di uno dei progetti fotografici realizzati dal fotografo Anselmo Croci ed esposto in uno dei negozi sotto i portici dell’isolato San Rocco. I proprietari del negozio – PuntoModa – sono rimasti talmente affascinati dalle opere fotografiche, che hanno deciso di tenerle nonostante la mostra di Fotografia Europea sia finita. 

«Mi piacciono le sue opere. È affascinante vedere in questo modo la nostra città, circondata dall’acqua. Ho voluto tenere le foto anche dopo la mostra», spiega Cinzia Garlassi, socia del negozio.


Le stampe raffigurano i luoghi più simbolici di Reggio Emilia, circondati dal blu del mare. La città del Tricolore si trasforma, in questo modo, in una piccola Venezia, con poche macchine e tante imbarcazioni. 

Anselmo Croci prende l’idea da alcune vecchie cartoline, risalenti agli anni ’30, di un cartolaio che nelle sue immagini disegnava alcune città come Parma, Reggio Emilia e Mantova circondate dal mare. Il fotografo reggiano decide così di riproporre l’idea, ma in chiave più moderna e usando anche strumenti tecnologici, come Adobe Photoshop. 

«Stavo cercando delle vecchie foto della città di Reggio Emilia, quando mi sono imbattuto in queste cartoline che mi hanno colpito. Così all’edizione 2018 di Fotografia Europea ho deciso di proporre il progetto fotografico, rivisitandolo», spiega Anselmo Croci. 

«La fotografia – continua Anselmo Croci – è un hobby, di mestiere faccio il designer industriale. Questo hobby però mi ha permesso di far parte di una delle più grandi associazioni di fotografia, di Reggio Emilia, Refoto, con la quale organizziamo molti laboratori e alcune mostre come quella su Matilde di Canossa, l’anno scorso». Il fotografo reggiano partecipa a Fotografia Europea dal 2010.

Il soggetto principale delle sue foto è la città del Tricolore. Anselmo Croci viene promosso dall’associazione reggiana Refoto ma si procura da solo i luoghi dell’esposizione e le stampe. 

«Il mio progetto fotografico contiene 8 fotografie per le quali ho impiegato molto tempo e pazienza. Alcune sono riuscito anche a venderle ma essendo solo un hobby, non è quello il mio obiettivo». (FONTE GAZZETTA DI REGGIO EMILIA)