blog

TIPI DI UMIDITA’, CAUSE ED EFFETTI

TIPI DI UMIDITA' CAUSE ED EFFETTI

TIPI DI UMIDITA’, CAUSE ED EFFETTI

La maggior parte dei problemi di un edificio può essere ricondotta all’umidità. Provoca la decomposizione del legno, la rottura del calcestruzzo, la crescita di funghi e muffe, la corrosione dei metalli, lo scoppio dei tubi e danneggia e scolorisce le finiture interne.

Tutto i laterizi contengono umidità in misura maggiore o minore. Quelli di tipo poroso – cemento, malta, legno – iniziano la loro vita con pori pieni d’acqua; mentre si asciugano, il contenuto di acqua diminuisce e il materiale si contrae. Altri materiali, come il mattone, iniziano la loro vita completamente asciutti e l’acqua entra nei pori nel tempo, causandone l’espansione. Per questo motivo, la maggior parte dei problemi di un edificio può essere ricondotta all’umidità. Per prevenire effetti negativi, è fondamentale comprendere l’umidità e il modo in cui interagisce e influenza i materiali e gli elementi di costruzione.

Che cos’è l’umidità?

In parole povere, l’umidità è l’accumulo localizzato ed eccessivo di umidità naturale che non trova alcun mezzo di fuga. Se abbiamo nomi diversi per umidità, a seconda di dove e come si presenta, vero è che per la maggior parte questi termini sono praticamente privi di significato: la radice del problema, infatti, è quasi sempre l’eccesso di umidità.

Si possono consigliare cicli risananti in sola calce idraulica naturale, accompagnati da inversione di polarità dell’umidità

Quali tipi di umidità ci sono?

Umidità di condensa

Il tipo più comune di umidità presente negli edifici è la condensa. Le cause includono cucinare, respirare, sudare, fare il bagno, lavare i panni e asciugarli sui termosifoni. Quello che succede è che l’aria calda contenente umidità proveniente da queste attività colpisce qualcosa di freddo, come un muro o una finestra, e poiché l’aria fredda trattiene meno acqua dell’aria calda, si formano delle goccioline. Per eliminare la condensa, è necessario ridurre la produzione di umidità. Questo può essere semplice come aprire una finestra; per gran parte dell’anno, l’aria all’esterno ha un livello di umidità inferiore rispetto a quella all’interno.

Umidità di percolazione

Si tratta di acqua di superficie (ad esempio quando piove) che s’infiltra tra fughe del marciapiede, beole o autobloccanti attaccati al muro esterno della casa. Rivestimenti esterni incrinati, tetti, camini, abbaini, prese d’aria così come porte e finestre installate malamente sono ottimi punti d’accesso per questo tipo di umidità, che aumenta quando piove e nelle ore immediatamente successive.

Umidità di risalita

Con l’umidità di risalita, il problema viene dal sottosuolo. A volte l’umidità in aumento porta con sé sali che possono continuare a causare ulteriori problemi. In questo caso si parla di

umidità igroscopica.

L’umidità di risalita si muove per azione capillare, che di fatto consiste nella capacità di un liquido di fluire negli spazi opponendosi alla forza di gravità. L’umidità da terra viene assorbita attraverso la struttura in muratura, e non trovando altri posti dove andare, crea l’umidità. E’ un fenomeno che, se non viene adeguatamente bloccato, è destinato a continuare all’infinito.

Tuttavia, prima di poter individuare con precisione qualsiasi fonte di umidità, è necessario affrontare problemi come perdite, fuoriuscite, inondazioni, sali igroscopici attorno a camini e caminetti e l’eventuale umidità di costruzione esistente.

Muffa

La muffa è il termine comune usato per descrivere i vari tipi di funghi che prosperano nelle aree umide. L’acqua prodotta dalla condensa è “pura” (distillata), rendendola un mezzo ideale per la crescita della muffa.

La muffa che cresce attivamente non è solo dannosa per il materiale su cui vive – il che può compromettere l’integrità strutturale di un edificio – ma è anche dannosa per gli abitanti di quell’edificio. Le persone che trascorrono molto tempo in un ambiente umido e ammuffito possono infatti sviluppare problemi come disturbi respiratori, allergie, infezioni e altre irritazioni.

Oltre alla muffa, gli ambienti umidi forniscono anche un luogo in cui gli acari della polvere e i batteri possono prosperare.

Contatta un esperto!

Per un occhio non allenato, può essere molto difficile individuare il tipo di umidità di cui soffre la tua casa. È fondamentale esaminare accuratamente la fonte esatta dell’umidità poiché una diagnosi imprecisa può comportare ulteriori danni e costi inutili. Un monitoraggio dell’umidità da parte di uno specialista è fondamentale per trattare il problema dell’umidità di risalita in modo tempestivo ed efficiente. Uno specialista non certificato rischia di effettuare una diagnosi sbagliata sulla fonte del problema dell’umidità, il che comporterebbe un inutile spreco di budget… Pertanto, in caso di dubbi sul tipo di problema relativo all’umidità, ti consigliamo vivamente di chiedere ad un esperto che ti assicurerà che il problema relativo all’umidità di risalita venga gestito in modo efficace.

Qualsiasi forma di umidità nella tua casa può essere un problema preoccupante. Se pensi di avere questo tipo di problema e desideri parlare con un professionista, contatta il consulente specializzato Stefano Rosignoli direttamente al numero 349 1282151, o completa il modulo di contatto online per ricevere una chiamata e iniziare a risolvere i tuoi problemi di muffa, condensa o umidità di risalita.